Blog

elena e stefania

Donne che lavorano. E pure molto bene.

Finalmente siamo entrati nel mese di Marzo, un mese che amo...

Ci avviciniamo alla primavera e si comincia col mio nuovo calendario editoriale. Tanti appuntamenti fissi e molte novità e, preparatevi, gli imprevisti saranno sempre in agguato!

Il primo lunedì del mese ci occuperemo dei designer emergenti e oggi tocca a Elena e Stefania, due creative conosciute ad Homi

 

Oggi, in compagnia di Stefania (la riccia), scopriremo qualcosa in più del brand STO.NATA. Io sono la solita curiosona e faccio mille domande, per fortuna che lei mi asseconda :D

- Allora, cominciamo! Ciao Stefania, come vi è venuta l'idea di Stonata? Il nome ha un significato particolare?

STO.NATA è un marchio registrato che nasce in Italia e, come la sottoscritta ama definirlo in inglese " Handmade Stuff Italy" ha lo scopo di promuovere all'estero il Made in Italy ad opera di giovani artigiani.

Come tutte le idee, anche quella relativa a questo nome l'ho "covata" per un po'. Oltre che essere la sintesi di un percorso personale, la parola "stonata" vuole sottolineare quelle che possono essere delle " stonature", delle imperfezioni e contraddizioni, che sono presenti all'interno di un'oggetto realizzato a mano, e/o di recupero, come succede nella prima linea Tire.

-Perché proprio i pneumatici?

L'utilizzo dei pneumatici? Perché ce ne sono troppi :)
Scherzi a parte, è un oggetto che mi ha sempre interessato, specialmente per le proprietà che mantiene anche una volta considerato "fuori uso".
Forma, resistenza, texture… sono tutte caratteristiche che mantiene anche quando il battistrada è finito.
Con Elena Gherardi, che aveva già sviluppato altri progetti utilizzando questo "rifiuto speciale", abbiamo sviluppato i tavolini e pouf, rivestendo e impreziosendo il "rifiuto" con vera pelle di concia italiana.

-Quanto ci mettete a realizzare un tavolino piuttosto che un pouf? Fate tutto da sole o avete qualcuno che via aiuta?

Abbiamo sviluppato l'intero progetto da sole, dall'idea, alla prototipazione alla prima distribuzione, ecc...e questo ci rende oltremodo felici.
L'aiuto c'è stato dato dalla ditta per la quale lavoro ( la DLO Import-Export) che realizza interni in pelle per auto, dove abbiamo trovato spazio e strumentazione per cominciare.
Diciamo che una volta pronte tutte le varie componenti del pouf, la sua realizzazione comporta 2/3 ore di lavoro, a seconda della grandezza del pneumatico da rivestire!

-Gli articoli che proponete sono disponibili anche "on demand"? Con delle personalizzazioni o in colori particolari o avete un campionario sul quale non si transige?

Grazie all'artigianalità di questo prodotto gli oggetti sono realizzabili "on demand".
Per quanto riguarda la distribuzione e la promozione del progetto, abbiamo un sito dove è possibile visionare gli oggetti realizzati. La maggior parte sono pezzi unici realizzati con pelli che semplicemente ci piacevano.
Oltre a questo abbiamo messo a disposizione un campionario di 6 colori, tonalità base nell'arredamento, per avvicinarci alle esigenze dei negozi.

-Per essere più "vegan friendly" avete mai pensato di realizzarli in ecopelle?

Ci siamo mantenute flessibili alle richieste un po' di tutti, infatti abbiamo pensato all'ecopelle… possiamo realizzarli "on demand", come facciamo anche con tessuti, ma in questo caso non la promuoviamo, in quanto si discosta dalla nostra visione "eco" di progetto, va infatti detto che non trattandosi di un materiale naturale, ma realizzata in PVC o PU, è un materiale molto più inquinante rispetto al pellame.

-Progetti futuri?

Al momento, parallelamente alle nostre attività, stiamo continuando a lavorare su idee e prototipi di nuovi oggetti, realizzati sempre con i pneumatici. Pensiamo ci siano ancora molte possibilità di sviluppo di questo "rifiuto speciale".

-Grazie Stefania per la tua disponibilità e grazie anche ad Elena! Buon lavoro ragazze!

Soddisfatti? Se volete saperne di più andate su www.stonata.it e potrete contattare direttamente Elena e Stefania e visionare tutta la gallery

Io, che i loro manufatti li ho toccati con mano, posso dire che sono davvero degni della nostra tradizione artigiana made in Italy, sono quei lavori nati da un' intuizione brillante e portati avanti con cura e attenzione per i dettagli. Do un dieci pieno!

NB: In prossimità dell'8 marzo, ho pensato a queste ragazze e al loro progetto tutto al femminile per festeggiare l'8 marzo insieme a voi! :)